Pancafit

La Pancafit è un attrezzo apparentemente semplice, ma sicuramente di primissimo interesse per chi vuole migliorare sia l’aspetto legato allo scarico delle tensioni muscolari, sia al bilanciamento e all’allungamento della muscolatura o troppo tesa e troppo in tensione. Distesi sulla Pancafit viene favorita la respirazione diaframmatica con tutte le conseguenze positive in termini circolatori e energetici. Distesi e in una condizione di assoluta comodità, sulla Pancafit non c’è il rischio di compensare con altre zone del corpo come nello stretching ad esempio, nel ricercare una condizione di allungamento e di flessibilità. La Pancafit in definitiva è un ottimo strumento per migliorare la propria condizione posturale.

È il Metodo più diffuso nel praticare l’attività di Pancafit. Nasce da una scuola di Posturologia creata dal Dott. Raggi più di 20 anni fa. Si basa essenzialmente su uno scarico delle tensioni muscolari senza aiuto e compensazioni con altre zone del corpo. Detensionare e riequilibrare la muscolatura favorisce il ripristino della corretta postura. Questa pratica abbinata a una corretta e consapevole respirazione diaframmatica, offre risultati posturali estremamente importanti. L’uso corretto della Pancafit di fatto non comporta controindicazioni.

Non ci sono reali controindicazioni nel corretto uso della Pancafit. L’azione di allungamento e detensionamento di un muscolo contratto infatti non costituisce un problema per la persona. Respirare correttamente attraverso una consapevole respirazione diaframmatica non porta con se problematiche collegate. Per ottenere dei concreti risultati è altresì importante praticare questa attività seguendo le indicazioni di un esperto professionista e non adottare il classico dai da te.

Un’apposita panca che ha un’angolo di apertura molto ampio, dei cuscinetti e delle palline di materiale morbido, da usare in rapporto alle necessità della persona. Si possono usare anche degli elastici se l’obiettivo è anche quello di tonificare la parte muscolare poco tonica.
Nella Pancafit si allena e si allunga o la muscolatura degli arti inferiori come quella del busto e delle braccia. Proprio per questa versatile possibilità viene favorita la postura e il riequilibrio del corpo in generale, intervenendo in ogni sua area.

Uno dei principali effetti benefici derivati dalla pratica della Pancafit vanno a riferirsi nell’area della schiena. In particolare la zona lombare e la zona cervicale visto l’approccio morbido e prolungato, godono di risultati spesso sorprendenti. Altro elemento determinante è dovuto alla mancanza di sovraccarico in questa area del corpo in quanto tutti gli esercizi si eseguono da distesi in completa comodità e con esercizi e posizioni controllate.

L’area cervicale richiede una dolcezza e morbidezza d’intervento, vista la posizione poco compatibile con esercizi intensi è troppo differenziati. La condizione di comodità, l’esperienza e la professionalità del Trainer e la consolidata validità del metodo testato da oltre vent’anni sono garanzia di risultato.

In condizioni di dolore diffuso, è sempre caldamente sconsigliato intervenire e lavorare. In assenza di dolore, il trattamento della zona lombare e dorsale portano risultati spesso importanti anche in presenza di ernie al disco. La natura non invasiva degli allungamenti e del lavoro di scarico delle tensioni muscolari creano la possibilità di intervenire efficacemente andando a togliere le eventuali cause che hanno determinato l’insorgere della problematica.

Il muscolo psoas parte dalla zona anteriore del bacino e si inserisce sul femore, facendo da tramite tra arti inferiori e la colonna vertebrale. Viene coinvolto nei processi respiratori essendo in comunicazione con il diaframma e risponde alle sollecitazioni e alle varie tensioni quotidiane. Stati persistenti di ansia e stress possono causare una contrattura cronica del diaframma con conseguente disturbi allo psoas. La quantità di adrenalina liberata da una giornata frenetica infatti, tiene in tensione lo psoas accorciandolo e irrigidendolo. Questo può provocare disturbi respiratori, problemi all’anca e alle vertebre, soprattutto della zona lombare. Lo psoas è anche a stretto contatto con i reni, l’intestino e i legamenti dell’utero. Gli esercizi da distesi sulla Pancafit consentono di esercitare una importante azione di scarico e di allungamento dello psoas e di migliorare sensibilmente l’azione respiratoria del diaframma con risultati importanti sul miglioramento della postura e su tutti gli organi collegati.

Questo corso ha molti benefici ma non è quello giusto se il tuo obiettivo è dimagrire.